Necessary cookies are absolutely essential for the website to function properly. Il Negroamaro è conosciuto anche come Negro Amaro o Niuru Maru, Nicra Amaro o Nero Leccese e ha scelto come sua isola felice il Salento, dove è il protagonista assoluto dei rosati salentini e di rossi di grande fascino. Il profumo del vino Negramaro richiama alle assolate terre salentine, il sapore inimitabile lo ha fatto apprezzare in tutta Italia ed anche all’estero in tutto il mondo. It is mandatory to procure user consent prior to running these cookies on your website. L’elevata pigmentazione delle sue uve e l’alta concentrazione in estratti dei suoi succhi lo rende adatto all’ assemblaggio con altri vitigni locali per dare vita ai … Il vino Negroamaro ha caratteristiche organolettiche ben precise: la concentrazione zuccherina importante delle uve rende il vino alcolico e strutturato, mentre al naso è molto fruttato, con ricordi di tabacco, mentre al palato è intenso, con un retrogusto amarognolo, come indica anche il nome. Il profumo del Negroamaro ricorda le assolate terre del Salento e il suo inimitabile sapore lo rende un vino apprezzato in tutto il nostro Paese e anche all’estero. I profumi sono intensi, balsamici, sontuosi e avvolgenti, ma dominati da una nota scura e austera, di terra e sale, di prugne e olive e rabarbaro. È un vino caratterizzato da una buona persistenza, specie se il vigneto è coltivati con dei criteri di resa piuttosto bassa. Il vino ha un colore intenso che tende al rubino, un aroma caratteristico: gradevole, ma intenso. Le foglie del negroamaro sono di forma pentagonale, piuttosto ampie, con nervature esposte, relativamente protuberanti; le foglie della pianta cadono verso fine novembre, dopo essersi colorate di rosso e di sfumature violacee durante l’autunno. Molto adatto ad accompagnare carni, selvaggina e formaggi. You also have the option to opt-out of these cookies. Vino NEGROAMARO 2016 ... Questo permise di conservare oltre ad un corpo ed un colore eccezionale, anche tutti gli aromi e profumi, caratteristiche che prima rischiavano di svanire. In commercio è possibile reperire sia prodotti vinificati in purezza sia mescolato. Denominazione. Corposo ed equilibrato, dal profumo intenso e dal sapore asciutto. Il vino Negroamaro, detto anche Niuru Maru, Nero Leccese o Nicra Amaro è un vino noto con diversi nomi, ma con un’anima unica. We also use third-party cookies that help us analyze and understand how you use this website. “PATRUNU RO’ “ – Vino Negroamaro – SALENTO ROSSO I.G.T. A differenza del Primitivo, le uve di Negroamaro hanno una quantità maggiore di zuccheri, e questo, durante la fermentazione alcolica, rende i vini corposi ma allo stesso tempo morbidi, e questa caratteristica lo rende uno dei vini rossi pugliesi più venduti nel mondo. Le uve del vitigno Negroamaro sono la base di parecchie DOC salentine, il più noto è il Leverano, un vino che nasce appunto dal vitigno Negroamaro e contiene Malvasia Bianca e Nera. Molto noti sono il Lizzano DOP (Lizzano Rosso DOP,Lizzano Rosato Negroamaro DOP, Lizzano Negroamaro rosso superiore DOP) ed il Salice Salentino DOC che per disciplinare è ottenuto attraverso una miscela di uve Negroamaro 85% e Malvasia Nera 15%, la quale affievolisce le caratteristiche note amarognole tipiche del Negroamaro. COLORE: Rosso rubino intenso.. NASO: Sfumature di fragranze sontuose che esprimono l’alma mater dei vigneti, fecondi di mediterranea intensità vibrante nel vino.Alcune caratteristiche si lasciano svelare: il mirto, il timo, la maggiorana, la frutta rossa al suo apice di carattere e un sentore di salsedine che rimanda alla presenza del mare, ovvero l’acqua santa del sud. VITIGNO DI ORIGINI GRECHE La parola Negroamaro si ritiene nasca dall’unione di nero ed amaro, aggettivi che definiscono il colore scuro degli acini di questa uva ed il sapore amarognolo del vino che ne viene prodotto.Un’altra ipotesi sostiene che il termine Negramaro altro non sia che l’unione dello stesso vocabolo, nero, nella variante latina (niger) e greca (mavros). Out of these, the cookies that are categorized as necessary are stored on your browser as they are essential for the working of basic functionalities of the website. Il suo profumo è fruttato e intenso, a volte con dei sentori leggeri di tabacco e carruba e anche delle note vanigliate o delle sensazioni leggere balsamiche di mentolo. Dopo la vendemmia le uve vengono pigiate, ammostate e subiscono una macerazione di 8-10 giorni. NEGROAMARO BIOLOGICO I.G.P. These cookies will be stored in your browser only with your consent. NOME: Il nome del vino deriva dal tipico colore del rosato Cerasuolo, color ciliegia, chiamata appunto "Cerasa" UVE DI PROVENIENZA: Da uve selezionate Negroamaro, coltivate nel vigneto Prandico, part. Any cookies that may not be particularly necessary for the website to function and is used specifically to collect user personal data via analytics, ads, other embedded contents are termed as non-necessary cookies. This website uses cookies to improve your experience while you navigate through the website. Questo è un esempio di quello che il … Vino Rosso; Negroamaro igt puglia 75cl; ... Caratteristiche organolettiche: Dal colore rosso rubino intenso con riflessi granati, dal bouquet vinoso gradevole. Qui trovi immagini, descrizione e tutti i dettagli sul prodotto. Il gruppo musicale dei Negramaro deve il suo nome a questo vitigno. Le Caratteristiche del vino Negroamaro Il Negroamaro è un vitgno assai versatile dal punto di vista enologico. Si abbina a primi piatti robusti, carni rosse, selvaggina e formaggi stagionati. Il vitigno Negroamaro: caratteristiche della pianta e del vino del Salento La pianta si presenta in tutta la sua bellezza ai nostri occhi: grappoli di dimensioni medie e forma a tronco . Le uve di Negroamaro, come dice il nome stesso, danno origine a vini molto scuri con inconfondibili note amarognole. Peso medio del grappolo: medio-elevato (300-350 g). Il vino è conosciuto con molti altri nomi: Albese, Abruzzese, Arbese, Jonico, Mangiaverde, Negro Amaro, Nero Leccese, Nigra amaru, Niuru maru, Uva Cane. Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. Il Negroamaro è una varietà di vitigno autoctono della Puglia da cui si ricavano vini rossi di eccellente concentrazione. I vini prodotti con queste uve sono generalmente fermentati e maturati in botte, una tecnica che tende a fare sviluppare il colore. Negroamaro 100%. Categoria:Vini DOC e DOCG prodotti con uva Negroamaro, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Negroamaro&oldid=117058017, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, Albese, Abruzzese, Arbese, Jonico, Mangiaverde, Negro Amaro, Nero Leccese, Nigra amaru, Niuru maru, Uva Cane. PUGLIA. Al palato è molto morbido, intenso, con tannino fine. Il Negroamaro (scritto anche negro amaro[1] e negramaro) è un vitigno a bacca nera coltivato quasi esclusivamente in Puglia, in modo particolare nel Salento. Conosciamolo meglio, scoprendo insieme le origini del vitigno Sangiovese, le sue caratteristiche ampelografiche ed agronomiche, le caratteristiche organolettiche del vino Sangiovese, i perfetti abbinamenti gastronomici con il Sangiovese, le zone di produzione del Sangiovese, le curiosità legate a questa varietà, le bottiglie iconiche ed i migliori Sangiovese qualità-prezzo. Un rosso vellutato e corposo con finale lungo e sapido che si abbina a primi piatti robusti, carni in genere, formaggi stagionati. Descrizione prodotto. Il bouquet del vino Negroamaro Ma torniamo alle caratteristiche di questo grande vino della Puglia. Il Negroamaro è un vino conosciuto con molti nomi, Negro Amaro o Niuru Maru, Nicra Amaro o Nero Leccese , ma che racchiude in sé un’unica anima. Questo vino rosso pugliese ben si adatta ad accompagnare i Per quanto riguarda il gusto il vino Negroamaro ha una buona struttura, è caldo e morbido con una discreta trama tannica, spesso ammorbidita sapientemente dai recipienti di legno. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Il nome Negroamaro si riferisce al caratteristico colore nero dell’acino e il sapore … Gli etimologi infatti, ... ma stavolta puntando sulla produzione propria di vino. Note di degustazione e caratteristiche. L'origine del nome secondo alcuni non è altro che la ripetizione della parola nero in due lingue: niger in latino e μαύρο (traslitterato mávro)[2] in greco, da cui il dialettale màru. Compra Notte Rossa Negroamaro Salento IGP 750 ml online con CosìComodo. {{#message}}{{{message}}}{{/message}}{{^message}}Invio dei contenuti non riuscito. Vino da uve di negroamaro in purezza, dal colore rosso rubino. Varietà delle uve. Caratteristica di questo vino è la capacità di avere un sapore pieno e asciutto e un retrogusto leggermente amaro, ma allo stesso tempo un sapore vellutato, fruttato, armonico e rotondo. Epoca di vendemmia But opting out of some of these cookies may affect your browsing experience. Questo sito usa cookie per migliorare l'esperienza di navigazione, per mostrare pubblicità e per finalità tecniche. Ulteriori informazioni{{/message}}, {{#message}}{{{message}}}{{/message}}{{^message}}Sembra che i tuoi contenuti siano stati inviati correttamente. Il Negroamaro, che oggi sta riguadagnando il suo meritato posto tra i migliori vitigni autoctoni italiani, era comunque, prima dell’avvento della Fillossera, uno dei vitigni più diffusi non solo in Puglia ma in tutto il sud Italia. Pensiamo non sia un problema, ma puoi bloccare i qui se lo desideri. La caratteristica predominante di questo vitigno è quella di offrire al vino un retrogusto lievemente amaro ed un sapore secco, ma nello stesso tempo fruttato, armonico e vellutato. Dal gusto caldo, avvolgente e persistente. These cookies do not store any personal information. Utilizzi: esclusivamente per la vinificazione, in purezza o unito ad altri vitigni, storicamente alla Malvasia Nera (Malvasia Nera, Sangiovese, Montepulciano). Caratteristiche organolettiche del vino Negroamaro. I vini prodotti con Primitivo e Negroamaro propongono quindi, anche in gioventù, tonalità rosso rubino intenso e cupo, una caratteristica che ritroviamo anche nella sfumatura. In dettaglio possiamo dire che il vino Negroamaro, poiché si caratterizza per un discreto contenuto di sostanze coloranti, ha tonalità di un intenso rosso rubino con trasparenza scarsa, a volte impenetrabile, con una tendenza marcata a virare, con l’invecchiamento, verso delle tonalità più mattonate. Acino: medio-grosso, forma ovale più largo all'apice; buccia pruinosa, di colore nero violaceo, poco sottile e consistente. climi caldi anche se aridi. This category only includes cookies that ensures basic functionalities and security features of the website. Secondo altri deriverebbe invece dal colore molto scuro degli acini e dal sapore amaro del vino[1]. Vitigno: Negroamaro 100% È la varietà più diffusa nelle province di Lecce e Brindisi e partecipa alla produzione della maggior parte dei vini rossi DOP di queste due province. Epoca di maturazione: media (fine settembre-inizio ottobre), si registrano variazioni in base alla zona di coltivazione. Esigenze ambientali e colturali: adattabile con facilità a diversi tipi di terreno, con preferenza per quelli calcareo-argillosi, e ai Negroamaro di Terra D’Otranto DOP Terra rossa e roccia calcarea sono la culla di piante di Negroamaro che producono la materia prima di questo grande rosso di Terra d’Otranto, altra denominazione salentina. Salento racconta con lo stile inconfondibile dei vini Coppi, basato su un’attenta cura in vigna, il vitigno simbolo del Salento e che fa del fruttato avvolgente la sua carta vincente, in armonico abbinamento con piatti di terra. Il vino è conosciuto con molti altri nomi: Albese, Abruzzese, Arbese, Jonico, Mangiaverde, Negro Amaro, Nero Leccese, Nigra amaru, Niuru maru, Uva Cane. Il vino Negroamaro ha un colore rosso intenso rubino-granato scuro, con dei riflessi quasi neri. Negroamaro Salento IGP Un 100% Negroamaro affinato in acciaio che libera tutte le sfumature olfattive varietali, dai frutti di bosco alle erbe mediterranee. Varietà delle uve: Negroamaro 100% Sistema di allevamento: alberello Età dei vigneti: 32 anni Caratteristiche del suolo: terreni sabbiosi Produzione per ettaro: 12 tonnellate circa Numero di ceppi per ettaro: 4000 circa Zona di produzione: vigneti ubicati nel comprensorio della d.o.c. È un vitigno versatile che può offrire profumati vini rosati, se unito ad una piccola percentuale di Cabernet Sauvignon, o grandiosi rossi, che esprimono eleganza e morbidezza, fino a produrre un vino a… Caratteristiche. Caratteristica di questo vino è la capacità di avere un sapore pieno e asciutto e un retrogusto leggermente amaro, ma allo stesso tempo un sapore vellutato, fruttato, armonico e rotondo. Pellirosso – Vino Negroamaro I.G.P. Le caratteristiche del vitigno evidenziano un elevato vigore e un germogliamento medio, con tralci robusti, si adatta ai diversi terreni ed a climi caldi e aridi. LIALA: nome femminile che significa “notte” Colore rosso porpora molto carico e profondo; profumo ricco e complesso, con note di frutti rossi come il ribes, ciliegia e amarena sotto spirito. Il Negroamaro viene utilizzato per la produzione di importanti vini rosati ed è tagliato con la Malvasia. Gaglioppo e Magliocco: differenze e abbinamenti, Kerner, Sylvaner, Veltliner: differenze e abbinamenti. La caratteristica principale del nostro Negroamaro è il grande equilibrio tra sentori fruttati, floreali e speziati, rendendolo un vino adatto a tutto pasto. Anche se il server ha risposto OK, è possibile che i contenuti inviati non siano stati elaborati. Negroamaro Salento I.G.P. Brindisi, contrada “Scolmafora” Il server ha risposto con {{status_text}} (codice {{status_code}}). Le caratteristiche delle uve Il Negroamaro DOC è un vino realizzato in purezza al 100% da uve dell’omonimo ceppo. Di un bel colore rosso brillante, il Pellirosso Negroamaro IGP Salento offre un bouquet ampio e suggestivo, con note di piccoli frutti a bacca nera persistenti e piene. Il Negroamaro è un vitigno a bacca rossa coltivato esclusivamente in Puglia nella zona del Salento. Caratteristiche. I campi obbligatori sono contrassegnati *. Ha un sorso avvolgente con tannini evidenti ma ben levigati ed un finale ammandorlato. Liala Negroamaro Salento IGP. Da quel giorno i nostri vini possono essere paragonati con i più grandi e blasonati vini … Esempi di abbinamenti sono quelli con le polpette al sugo, con la carne alla brace, soprattutto con l’agnello, con i pezzi di cavallo al sugo, con la pasta fatta in casa come per esempio con le sagne ‘ncannulate, con la zuppa di ceci o con gli gnomerelli che sono degli involtini tradizionali fatti con le frattaglie. Vino di grande corpo, morbido e armonico, ricco di tannini nobili, con un finale piacevolmente persistente. Netta la ciliegia matura, poi la vaniglia e le note speziate tipiche del Negroamaro. È raro che venga utilizzato in purezza, ma in genere unito ad altre uve come la Malvasia nera, Primitivo, Montepulciano, Sangiovese. Uno dei vitigni più celebri dell'area salentina trova in Coppi l'artefice di una compiuta meraviglia. Colore brillante buccia di cipolla, intenso profumo di frutti rossi e di rose, in bocca avvolgente ed elegante, con un richiamo alla rosa, dal perlage finissimo e persistente. Straordinariamente fresco, grazie all'attento lavoro in cantina, presenta un finale armonico e lungo. Contatta lo sviluppatore di questo elaboratore moduli per migliorare il messaggio in questione. Negroamaro 100%, Metodo Classico, 30 mesi sui lieviti. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. n. 27, in Agro di Alezio (LE). Sapore pieno, morbido, fruttato e di giusto corpo. Vino dal colore rosso granata intenso, offre al naso un bouquet di frutti rossi. Il Negroamaro è uno dei vitigni più importanti del sud Italia, ... Il Negro Amaro, conosciuto anche come Negramaro, deve il suo nome alle sue caratteristiche principali, il colore quasi nero dei suoi vini e un retrogusto amarognolo. Il vino che se ne ricava il Negroamaro del Salento IGP "Primonobile" della cantina Vinicola Mediterranea è un vino rosso che ben rappresenta la qualità di queste terre. Vitigno Pugliese che nel suo nome racchiude le sue caratteristiche: scuro nel colore e piacevolmente amarognolo al gusto, rendendolo adatto a tutto pasto. È un'uva estremamente versatile, molto utilizzata anche per la vinificazione in rosato. Vino dal profumo ricco e complesso e dal grande corpo. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 3 dic 2020 alle 17:18. Ulteriori informazioni{{/message}}. Il Negroamaro è un ottimo vino da abbinare a tutto pasto e si abbina in maniera eccellente a tutti i piatti che sono tipici della tradizione gastronomica salentina. Se si desidera apprezzarne nel modo migliore le caratteristiche del vino Negroamaro si consiglia di servirlo in calici appositi da vino rosso a una temperatura di 15 o 16°C circa. caratteristiche del vino bianco Chardonnay derivano prevalentemente dalla struttura del vitigno originale e dalla tipologia d’uva. Il Negroamaro vinificato in purezza ed in rosso ha generalmente intensi aromi di piccoli frutti rossi (come mirtilli), amarene e prugne. Il suo profumo ha sentori di frutta matura. Contatta lo sviluppatore di questo elaboratore moduli per migliorare il messaggio in questione. Il vino Negroamaro ha un colore rosso intenso rubino-granato scuro, con dei riflessi quasi neri. Gli acini sono di media grandezza, la buccia è spessa e di colore a tratti nero e viola . È uno dei principali vitigni dell'Italia Meridionale.