Per Ascolto Attivo si intende la capacità di far silenzio dentro di sé, attivando uno stato di partecipazione attiva. Negli ultimi anni è stata messa sempre più in evidenza l’importanza di comunicare efficacemente con chi vive in una situazione di disagio. Comprendere la definizione di ascolto attivo è il primo passo per migliorare la vostra capacità di ascolto attivo. In altre parole, saper ascoltare significa ascoltare con empatia. Non può esserci dialogo, infatti, senza un impegno reciproco a comprendere quanto l’altro vuole comunicarci. L'ascolto attivo è la capacità di comprendere pienamente il nostro interlocutore e di entrare in sintonia con lui per ascoltare in modo avanzato. Per comprendere cos’è l’ascolto attivo, la definizione di Rogers può essere utile. La prossima volta che avrete una discussione con una persona, fermatevi e ponete questa regola: ognuno non può esprimere la propria argomentazione, se non dopo aver riesposto le idee e le sensazioni dell’interlocutore con esattezza e con la conferma di quest’ultimo. L’ascolto, l’empatia, le parole giuste per negoziare con successo in qualunque situazione, Cambiare vita: 10 consigli che ti permetteranno di farlo, Autoipnosi: cos’è e come usarla per cambiare vita, Gestione del tempo: come aumentare la produttività. Saper ascoltare è una vera e propria abilità. Scopri che cos’è e come attuarlo per migliorare e rendere efficaci le tue relazioni. L’ascolto passivo per definizione permette di comprendere il messaggio dell’altro, lasciando nel dubbio la reale accettazione e comprensione del messaggio. Questo al fine di coglierne interamente e correttamente il significato. Ascoltare senza pregiudizi o distrazioni è il più grande dono che puoi fare a un’altra persona. I principi chiave della comunicazione interpersonale L’ascolto attivo e l’utilizzo delle domande La comunicazione assertiva e l’empatia Il linguaggio di precisione e il feedback Esercizi pratici Programma didattico Tecniche di comunicazione efficace ©laudio Settembrini 4. Imparare l’ascolto attivo per un infermiere, ad esempio, è utile per instaurare una relazione positiva con il malato, coadiuvando il processo di cura. Ma in che cosa consiste nellapratica? Ma attenzione: l’ascolto attivo non è un procedimento meccanico e non basta sicuramente imparare a memoria e riproporre un set di segnali per ascoltare qualcuno. Questo vale per tutti i mestieri e in particolare per quello del le… Cos’è l’ascolto attivo? Fare una ipotesi sulle emozioni dell’altro; 3. Psicologa, membro del team di Unobravo – Servizio di psicologia online. Ascoltare attivamente ci permette di dare dignità al messaggio che le altre persone vogliono trasmetterci e non solo: allenandoci ad ascoltare attivamente possiamo migliorare la nostra capacità di rimanere concentrati, di non farci distrarre dall’esterno e dall’interno, come una sorta di meditazione attiva. Crea le condizioni affinché le relazioni possano alimentarsi non … Esercitazioni sull’ascolto attivo, come giochi di gruppo e role playing, sono frequentemente proposti dai formatori. Domande di altro tipo, usate solamente per soddisfare la nostra curiosità o per cambiare discorso, non sono adatte se vogliamo essere degli ascoltatori attivi. Potrebbe interessarti anche → Consigli per ritrovare la motivazione. Ogni singola cosa, essere umano o situazione è completamente e diversamente unica, proprio come le nostre impronte digitali. Cos’è? Secondo lo psicologo Thomas Gordon (allievo di Rogers) la comunicazione efficace si realizza in 4 momenti: Cosa si intende dunque per ascolto attivo? Ma cos’è l’Ascolto Attivo? Certo sembrerà un concetto banale, ma p… Quando parliamo di ascolto attivo si dimostra ancora più efficace in quanto ci offre la concreta possibilità di confermare il nostro livello di comprensione. Abbiamo già dato una sommaria definizione di ascolto attivo, ora cerchiamo di capire cosa avviene quando si pratica. Se hai uno smartphone, spegnilo o impostalo come silenzioso, concentrati sulla persona che hai davanti senza distrarti per ogni gatto che passa. Cos'è l'ascolto attivo? Si tratta della “capacità di saper ascoltare con un elevato grado di attenzione e partecipazione comunicativa”. È possibile riflettere sulle proprie capacità di ascolto utilizzando anche dei test di autovalutazione. Ecco 4 suggerimenti per allenare l’ascolto attivo empatico: Tra gli esercizi sull’ascolto empatico, ecco anche alcuni esempi di domande da porvi quando ascoltate qualcuno: Per approfondire l’argomento “empatia e ascolto attivo” consigliamo la lettura del libro di Daniele Trevisani “Ascolto attivo ed empatia: I segreti di una comunicazione efficace”. Il feedback è uno strumento utilissimo in svariati campi. I campi obbligatori sono contrassegnati *, © Copyright 2015 - 2021 by CrescitaIndividuale.com - All Rights Reserved - P.IVA 12056360014 | Regolamento | Privacy Policy | Cookie Policy | Cookie Settings, 11 migliori blog e siti di crescita personale, 4 errori da non fare quando invii il curriculum, L'abilità che ti manca per avere successo (che prima avevi), Lettura e crescita individuale (perché dobbiamo leggere). Per capire meglio di cosa stiamo parlando è utile darne unadefinizione: per ascolto attivosi intende l’abilità di un ascoltatore di dedicare la massima attenzione alla comunicazione (verbale, paraverbale e non verbale) prodotta dall’interlocutore. Così come avviene quando leggiamo un libro, anche quando ascoltiamo dobbiamo provare a non incasellare quello che sentiamo dentro una scatola pregiudiziale. Definizione secondo la psicologia . Approfondimento consigliato → 10 consigli per cambiare vita. In ogni caso, che cos'è l'ascolto attivo? Cos’è l’ascolto attivo? l’ascolto attivo è un modo particolare di rispecchiare ciò che l’altro ha espresso per fargli capire che è ascoltato e dargli modo di verificare se e quanto avete compreso il suo messaggio; l’ascolto attivo richiede che vi mettiate nei panni dell’altro cercando di cogliere i suoi pensieri e sentimenti, e che gli esprimiate quanto avete compreso con calore e accettazione; L’ego è l’immagine che abbiamo di noi stessi e spesso, per alimentarlo, abbiamo la necessità di dimostrare agli altri che sappiamo qualcosa che loro non conoscono. Esistono altre indicazioni utili per ascoltare attivamente. Quando vogliamo ascoltare attivamente però, non dobbiamo permettere al nostro ego di interferire in modo da rimanere focalizzati sul messaggio del nostro interlocutore. Questo fa sentire la persona che sta parlando importante, capita, rispettata e … Quando stiamo ascoltando attivamente, possiamo porre delle semplici domande o delle esclamazioni per comprendere, grazie alla reazione del nostro interlocutore, se stiamo capendo quello che ci sta comunicando. L’ascolto attivo è il miglior rimedio contro la solitudine Alla maggior parte delle persone piace più parlare che ascoltare . Approfondimento consigliato → Scopri cos’è la mindfulness. Chiariamolo meglio con un esempio. Si basa sull’empatia e sull’accettazione positiva incondizionata dell’altro. L'ascolto radio non era l'indice di gradimento: secondo il più grande vocabolario della lingua italiana, la cui lettera A risale al 1961, l'ascolto radiotelegrafico era il periodo fissato, di qualche ora al giorno, durante il quale le stazioni riceventi sulle coste e sulle navi al largo … Ai bambini può essere particolarmente utile presentare giochi di gruppo sull’ascolto attivo ed esercizi di ascolto empatico da svolgere in classe. Ciò nonostante, l’ascolto passivo da solo non basta per comunicare efficacemente. Come gestire più efficacemente la vostra comunicazione e le relazioni sul lavoro, con gli amici, in famiglia”. Elementi essenziali dell’ascolto passivo sono: Ascolto attivo e passivo sono entrambi necessari per poter comunicare. Secondo Carl Rogers, affinché una persona in difficoltà si senta aiutata, devono essere presenti alcune specifiche condizioni. Di seguito alcuni esempi tratti dal lavoro di Rogers e Gordon. Cosa significa ascoltare attivamente? Cos’è l’ascolto attivo C’è una bella differenza tra il sentire e l’ ascoltare gli altri . Questo non è importante solo nelle relazioni tra pari ma anche in ambito lavorativo: chi vorrebbe un dipendente che fa di testa sua … Entriamo finalmente nel cuore della nostra guida, scopriamo cos’è l’ascolto attivo e quali sono le tecniche di ascolto attivo che possiamo praticare. 1. Partire dall’ascolto attivo del bambino aiuta a fare in modo che quest’ultimo riesca nell’espressione chiara del problema e nella sua risoluzione con mezzi propri. L’Ascolto Attivo è uno strumento molto utile, nella comunicazione… Infatti, il buon Ascoltatore sarà in grado di raggiungere migliori risultati sia in ambito professionale, che personale. Aspettare la conferma o la correzione da parte dell’altro. Quanto sai ascoltare? E per comprenderla meglio partiamo dalla definizione dell’ascolto attivo . Cos'è l'Ikigai e a cosa serve. L’Ascolto Attivo è una competenza comunicativa molto importante, migliora l’efficacia e l’efficienza della comunicazione di circa il 60%. Sapere Ascoltare è un’arte che poche persone esercitano, perché siamo abituati a filtrare le parole dell’altro secondo meccanismi molto personali, che ci allontanano dalla vera comprensione. Se vogliamo veramente ascoltare attivamente l’altra persona, le distrazioni vanno eliminate prima di iniziare ad ascoltare. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. L’ascolto attivo ti consente dicostruire relazioni basate sulla fiducia e il rispetto con gli altri 2. Interpretare un discorso, una frase o una confidenza è spesso un processo automatico che avviene nel nostro cervello. Dobbiamo quindi staccarci leggermente dallo storico del nostro interlocutore per acquisire le informazioni senza associarle automaticamente a un comportamento passato. Ecco alcuni esempi di vantaggi dell’ascolto attivo: Sono tantissime anche le applicazioni specifiche dell’ascolto attivo in diversi settori. Al contrario, se a un atteggiamento qualsiasi rispondiamo con l’ascolto attivo, è probabile che ciò susciti anche nell’altro una reazione di ascolto. È un atto intenzionale che impegna la nostra attenzione a cogliere quanto l’altro ci riferisce sia in modo esplicito che implicito, sia a livello verbale che non verbale. Al lavoro e nella vita. Quando parliamo di ascolto attivo intendiamo un modo di comunicare dove vogliamo permettere alla persona che sta comunicando qualcosa che è realmente ascoltato e compreso. Ascoltare in modo attento e profondo la persona che abbiamo davanti può avere risultati benefici in diversi ambiti della vita ma non sempre siamo predisposti a fermarci e a porre la giusta attenzione per immagazzinare e “digerire” ciò che ci viene detto. L’ascolto attivo è una competenza comunicativa importantissima che serve per mostrare alle persone con cui stai parlando che stai realmente prestando attenzione a loro e a quello che stanno dicendo. Il bambino è dotato fin dalla nascita di spiccate capacità comunicative, immerso nel “bagno relazionale” delle persone che si prendono cura di lui. Si tratta, in altre parole, di essere disponibili e attenti a quanto ci viene comunicato dal nostro interlocutore. Promuove il dialogo che esprime il nostro bisogno di “esserci” attraverso le dimensioni fisico-energetica, emotiva, razionale e spirituale. Cos’è l’ascolto attivo? Ascolto attivo e comunicazione efficace vanno quindi a braccetto. L’ascolto attivo, come avrai capito, è una competenza acquisibile e migliorabile. L’Ascolto Attivo dipende dal Feedback.Il Feedback è necessario sia a noi che all’interlocutore, perché aiuta a comprendere la correttezza della comunicazione e a correggere eventuali malintesi.Il Feedback per funzionare ha tre regole: 1) deve essere immediato 2) deve essere corretto 3) deve essere utile 54 Video sul modello Ikigai. E’ necessario quindi interagire in modo rispettoso e interessato con l’interlocutore, dimostrando così coinvolgimento per l’argomento in discussione e/o il su… Perché l’ascolto attivo migliora le relazioni. VR. Per farlo è molto utile cercare di sforzarsi di ascoltare il nostro interlocutore come se fosse la prima volta che lo ascoltiamo, dimenticando il giudizio che abbiamo di lui.